Le Piane Boca: storia di un grande vino e di una rinascita

by Redazione Fine Taste

Le Piane Boca e' non solo un grande vino di cui adesso vi parleremo, ma anche una storia di passione e rinascita territoriale.

Siamo a Boca, comune in provincia di Novara. Vicino a Ghemme e Gattinara, con vigne che arrivano oltre i 500 metri. Alto Piemonte, quindi. Se si guardano le foto d'epoca, si fa fatica a riconoscere questo luogo. Dopo il boom economico e l' epidemia di filossera, il paesaggio e' completamente mutato, le vigne si sono ridotte drasticamente.

Prima che arrivassero le fabbriche e il conseguente esodo dalle campagne, i pendii erano tutti rivestiti di vigne. Un'estensione incredibile, molto vasta. Oggi irriconoscibile: i boschi hanno preso il sopravvento e le piante di acacia dominano incontrastate.

Fatta questa necessaria premessa "paesaggistica" comincia la storia.

Agli inizi degli anni novanta, Christoph Kunzli, un commerciante di vino svizzero, incontra e stringe amicizia con Antonio Cerri, uno degli ultimi vignaioli a produrre Boca. All'epoca, gli ettari vitati della zona sono solo, udite udite, dieci!

Per Christoph la visita a Boca e' una folgorazione! La bellezza del paesaggio, la degustazione dei vini di Cerri, l'intuizione di capire che si sarebbero potuti fare vini di grande spessore ed eleganza, quel modo di vedere la bellezza del nostro paese che a volte solo gli stranieri riescono a cogliere nel profondo, lo convertono. Da commerciante di vino diventa produttore! Nel 1997, alla morte di Cerri, acquista la sua fattoria e i vigneti circostanti, dando vita a quella che oggi e' la Cantina Le Piane. Una nuova vita.

Passione infinita, cura maniacale della vigna, utilizzo del salice al posto dei normali filamenti per legare le viti (?!?!) lo hanno portato a produrre vini celebrati dalla critica mondiale ed osannati dagli appassionati.

Chi beve i vini di questa cantina, in particolare il Boca, beve un uomo.

La fama del Le Piane Boca e' sorprendente se si pensa che siamo nella regione di due "mostri sacri" che cannibalizzano tutto: il Barolo e il Barbaresco.

Molti esperti, anche noi di Fine Taste come semplici appassionati, concordano che il Boca sia uno tra i migliori vini del Piemonte e italiani in assoluto e ancora "sottovalutato" in termini di prezzo. In una degustazione alla cieca, un Boca di livello, frantuma ogni pretesa di primato dei Barolo e dei Barbaresco. Se avesse la stessa fama internazionale, costerebbe almeno il doppio.

Gli esperti sono inoltre concordi nel considerarlo un vino che per caratteristiche ed eleganza ricorda i migliori Pinot noir di Borgogna...A buon intenditor...poche parole.

Se avete voglia di farvi un regalo, o di farlo alle persone a voi care, provate questo grande nettare: la sua eleganza, la morbidezza dei tannini, la speziatura dosata, i suoi sentori agrumati, la vena acida ben bilanciata e la sua incredibile persistenza aromatica vi faranno viaggiare con la mente e con il palato.

Una vera e propria esperienza italiana.

Trovate i vini della cantina Le Piane qui

E, a breve, una grande novità su Fine Taste: avrete la possibilità di andare a degustare i vini direttamente presso il produttore...Seguiteci sui nostri social...